Come funziona l’olio di CBD?

 

Il CBD (cannabidiolo) è una sostanza contenuta nella fibra della canapa ed è derivato dalla pianta femminile di canapa. C’è una grande differenza tra canapa e marijuana. La marijuana ha un contenuto di THC molto alto al contrario della canapa. Quindi la canapa non può essere considerata una droga e contiene sostanze importanti per il corpo umano. Il CBD ha un effetto pleiotropico, il che significa che può avere effetti positivi ma anche effetti collaterali. Ecco perché molte persone chiedono: “Come funziona l’olio di CBD?”.
Di seguito presenteremo gli effetti positivi e gli effetti collaterali di questa sostanza.

Effetti positivi dell’olio di CBD

L’olio di CBD viene usato principalmente per scopi medici terapeutici perché non causa intossicazione. Il cannabidiolo funziona contro il dolore e questo può semplificare la vita di tutti i giorni per molte persone. Le persone con determinate condizioni mediche, come il cancro, l’epilessia, il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla richiedono il consumo giornaliero di farmaci. L’olio può aiutare ad alleviare il dolore, in quanto ha un effetto rilassante a livello muscolare, antinfiammatorio e neuroprotettivo. L’olio di CBD può aiutare anche con condizioni come ADHD e depressione in quanto si tratta di una sostanza calmante e antipsicotica. Per alcune malattie sono già stati condotti studi, per altre ci si basa al momento solo sull’esperienza diretta riportata dai consumatori.

Studi sull’olio di CBD

Attualmente sono in corso numerosi studi poiché l’olio di CBD ha bisogno di essere approvato come medicinale. Nel 2014 è stato condotto uno studio in cui il CBD è stato testato come farmaco per l’epilessia. Come funziona l’olio di CBD in condizioni come l’epilessia?

L’epilessia è una condizione per la quale una persona può avere un attacco, senza causa apparente. Quando il cervello emette troppi segnali, provoca un attacco epilettico. I muscoli sussultano e nel peggiore dei casi, i crampi colpiscono in maniera generalizzata ed il paziente perde il controllo di tutto il corpo.

Nel 2014, 74 bambini di età compresa tra 1 e 18 anni hanno assunto l’olio di CBD poiché i farmaci tradizionali per l’epilessia non hanno avuto successo. Dopo sei mesi, l’89% dei bambini ha riscontrato un minor numero di crisi. Il comportamento, l’attenzione e le capacità motorie sono migliorate durante il trattamento.

Nell’altro 11%, le crisi sono peggiorate, perciò lo studio è stato interrotto.

Potete trovare ulteriori informazioni sugli effetti terapeutici dell’olio di CBD su questo sito.

Come agisce l’olio di CBD sulla psiche?

Anche altri problemi come l’insonnia, il nervosismo e lo stress nella vita di tutti i giorni possono essere ridotti grazie all’olio di CBD. Contro l’insonnia molte persone ricorrono a sonniferi, che non sono però una soluzione a lungo termine poiché  il corpo risulta piuttosto pigro il mattino seguente e rende il risveglio alquanto complicato e lento. Secondo i rapporti dei consumatori, l’olio di CBD aiuta a migliorare di molto il sonno senza effetti negativi la al risveglio; ti svegli e sei ben riposato e libero dallo stress.

Effetti collaterali dell’olio di CBD

La maggior parte dei consumatori di olio di CBD risponde positivamente. Gli effetti collaterali che si possono verificare sono molto miti. Tra questi ci può essere nausea, affaticamento o nervosismo. Se l’olio viene preso in combinazione con altri farmaci, l’effetto di quest’ultimi potrebbe risultare più forte o più debole. L’assunzione deve quindi essere discussa con il medico curante, in modo che il dosaggio possa essere ridotto o aumentato in base alle esigenze.

Finora, non è stato ancora scoperto quale impatto abbia l’uso a lungo termine dei cannabinoidi sul corpo umano. Pertanto, il giusto dosaggio è molto importante per non rischiare di danneggiare il sistema immunitario. Uno studio su Frontiers in Pharmacology mostra che l’olio potrebbe ridurre le difese polmonari e aumentare il rischio di infezioni respiratorie.

L’olio di CBD non dovrebbe essere assunto dalle donne in gravidanza e in allattamento, né dai bambini poiché il loro cervello è ancora in via di sviluppo.

Dove si può comprare l’olio di CBD?

L’olio di CBD è legale in Italia purché contenga una concentrazione massima dello 0,2 % di THC. Può essere acquistato online o in farmacia. L’unico requisito per l’acquisto è l’aver raggiunto la maggiore età. Ci sono dozzine di negozi online che offrono questo prodotto. Tuttavia, è sempre meglio accertarsi che l’olio provenga da un fornitore italiano, poiché potrebbero esserci diverse situazioni legali all’estero.

Qui potete leggere ulteriori articoli sull’olio di CBD.