Capsule di CBD

Cosa sono le capsule di CBD?

Le capsule di CBD sono fatte di un materiale naturale che è facilmente digeribile dal corpo, il cosiddetto softgel. All’interno delle capsule c’è l’olio di CBD. Questo è di solito disciolto in un altro olio vegetale come ad esempio quello di semi di canapa o olio d’oliva.

Cos’è il CBD?

Il cannabidiolo, o CBD, è una sostanza estratta dalla pianta femminile di canapa. A differenza del THC, non si ottengono effetti psicotropi dal CBD. Il cannabidiolo ha un effetto rilassante, anticonvulsivo e analgesico. Questa sostanza viene spesso commercializzata sotto forma di olio o capsule, poiché in questo modo risulta facile da assumere e dosare.

Come si ottiene il CBD per le capsule?

Per estrarre il CBD,bisogna avere anzitutto una pianta femminile di canapa. Il metodo più noto è la cosiddetta estrazione di CO2. Aggiungendo CO2 in determinate condizioni, si ottiene una separazione del CBD dagli altri componenti della pianta. Successivamente, il principio attivo viene miscelato con un olio vegetale. Questo processo è molto complicato e quindi molto costoso. Ma lo sforzo si ripaga, perché questo metodo conferisce all’olio un grado particolarmente elevato di purezza.

Successivamente, l’olio viene inserito nelle capsule. Le capsule sono generalmente vegane e non attaccano lo stomaco grazie alla loro composizione.

Quando assumere le capsule di CBD?

L’olio di CBD viene utilizzato da alcune persone anche prive di problemi o malattie. Si può semplicemente assumere l’olio perché è sano e generalmente rilassa, calma ed equilibra il corpo. Le capsule vengono infatti frequentemente utilizzate come integratori alimentari. Tuttavia,questo prodotto può essere impiegato anche come medicinale alternativo per svariati disturbi e malattie.

Può aiutare ad esempio contro:

  • epilessia
  • disturbi d’ansia
  • tensione
  • stress
  • schizofrenia
  • sbalzi d’umore
  • problemi digestivi
  • morbo di Parkinson

Come assumere le capsule?

Le capsule hanno un sapore ed odore neutri, vengono assorbite attraverso la mucosa gastrica e da lì il principio attivo viene distribuito nel corpo. Per ottenere un effetto più veloce, l’olio di CBD viene spesso somministrato per via sublinguale. In questo modo l’effetto è più immediato, ma anche di minor durata d’azione.

Le compresse possono essere assunte in qualsiasi momento della giornata e non è necessario assumere cibo prima o durante l’ingestione. In generale, le capsule vanno ingerite così come stanno. Tuttavia, è possibile mordere la capsula e tenere l’olio contenuto in esse sotto la lingua per un certo tempo.

Va precisato che la maggior parte dei prodotti al CBD non deve essere assunta da donne in gravidanza o allattamento.

Il CBD è legale in Italia?

Questa domanda può essere facilmente risolta con un sì. Il CBD, a differenza del THC, non è psicoattivo, e pertanto non “sballa”. Ciò rende legale il cannabidiolo. È importante assicurarsi che il contenuto di THC non superi il limite legale dello 0,2%.